Bee Gola Baby 30 ml

9,50

 

BEE Gola baby è un prodotto a base di MIELE, Propoli estratto analcolico, estratti secchi di ALTEA, TIMO, ECHINACEA, ASTRAGALO. Indicato per alleviare i fastidi dovuti agli arrossamenti e infiammazioni delle mucose del cavo orale. La sua formulazione gli conferisce caratteristiche adesivo-filmogene: forma una pellicola protettiva che ostacola l’attecchimento microbico.
La particolare scelta dei componenti e la totale assenza di alcol rende questo prodotto adatto ai bambini, al di sopra dei 3 anni di età.

Categoria:

Descrizione

AZIONE: Emolliente, lenitivo- antinfiammatorio, protettivo, antisettico.

INDICAZIONI D’USO: – Infiammazioni di faringe, laringe, tonsille
                                     – Afte e stomatiti

MODALITÀ D’USO E POSOLOGIA: Nebulizzare una volta nel cavo orale. Ripetere l’applicazione durante il giorno, per un MASSIMO di dieci volte.                                                                                                Agitare bene prima dell’uso.

AVVERTENZE: Se ne sconsiglia l’uso in caso di allergia accertata ai componenti contenuti nella preparazione.                                                                                                                         Si sconsiglia l’utilizzo in gravidanza e durante l’allattamento e nei bambini al di sotto dei 3 anni di età.                                                                                                           Non superare le dosi consigliate.

Informazioni aggiuntive

Ingredienti

MIELE …” per miele si intende la sostanza dolce naturale che le api (Apis mellifera) producono dal nettare di piante o dalle secrezioni provenienti da parti vive di piante o dalle sostanze secrete da insetti succhiatori che si trovano su parti vive di piante, che esse bottinano, trasformano, combinandole con sostanze specifiche proprie, depositano, disidratano, immagazzinano e lasciano maturare nei favi dell’alveare”… Il MIELE presenta una composizione complessa e nonostante numerosissimi costituenti siano stati determinati, la ricerca su questo alimento è in continua evoluzione. Ogni MIELE rappresenta il risultato del connubio tra le molteplici e irripetibili interazioni tra le api e le varietà botaniche caratteristiche di un determinato ambiente. È un alimento glucidico, ad alto potere energetico e grazie alla presenza di zuccheri semplici, presenta una elevata digeribilità. Il miele è un ottimo ingrediente di base per veicolare e potenziare l’effetto dei fito-complessi e degli estratti contenuti nella preparazione. PROPOLI Definita “l’antibiotico naturale”, è una sostanza resinosa che riveste gemme e corteccia di alcune piante (latifoglie e conifere) che le api raccolgono e lavorano, aggiungendo cera, polline e secrezione digestive prodotte da loro stesse. Le api utilizzano questa sostanza nei loro alveari sia come materiale da costruzione (per sigillare, rinforzare, isolare e riparare le pareti dell’alveare) sia come antisettico (viene infatti applicata per rendere asettico l\'alveare, in particolare l\'entrata delle cellette destinate ad accogliere le uova, oppure per evitare la decomposizione di piccoli animali nemici che si introducono nell’alveare). La propoli, se impiegata alle idonee concentrazioni, è in grado di esercitare diverse azioni. Prima di tutto è uno dei migliori antibatterici naturali con attività sia batteriostatica sia battericida: impedisce infatti la moltiplicazione dei germi e li uccide. Inoltre è in grado di stimolare i processi immunitari. I flavonoidi presenti giocano un ruolo fondamentale: è provato come siano proprio i flavonoidi – in particolare la galangina – ad assicurare alla propoli la sua preziosa attività antimicrobica. Oltre ai flavonoidi nella propoli si ritrovano altre sostanze di natura aromatica (fenoli, acidi fenolici, alcoli e aldeidi ecc.) che probabilmente rafforzano le proprietà batteriostatiche, battericide e antifungine, come ad esempio l\'acido benzoico (in grado di bloccare il metabolismo di batteri e lieviti), e l\'acido ferulico e caffeico (potenti antiossidanti). Il suo utilizzo principale è contro il mal di gola, le affezioni delle alte vie respiratorie (faringiti, tracheiti e tonsilliti) e le affezioni del cavo orale (gengiviti, infiammazioni della lingua e del palato). ALTEA Erba perenne cespugliosa diffusa in tutta Europa. Le sue radici sono particolarmente ricche di mucillagini. Si tratta di sostanze di natura complessa, con la funzione di assorbire e trattenere l’acqua, rigonfiandosi e divenendo di consistenza vischiosa/gelatinosa. La sottile pellicola che si viene a formare diventa un vero e proprio “scudo” protettivo e idratante per le mucose e la cute. L’estratto di ALTEA è quindi caratterizzato da proprietà idratanti, emollienti, disarrossanti e lenitive. L’altea agisce anche come sedativo per gli attacchi di tosse secca e stizzosa (anche di natura allergica primaverile) TIMO Pianta aromatica della famiglia delle Labiatae, originaria dell’Europa meridionale. Vengono utilizzate le foglie e le sommità fiorite. Il TIMO, come la Propoli, rappresenta un vero e proprio “antibiotico naturale”: studi clinici hanno infatti dimostrato che parecchie specie patogene sono sensibili ai principi attivi contenuti in questa pianta. L\'azione antibatterica è ascrivibile principalmente a timolo e carvacrolo: questi oli essenziali, presenti nell’estratto secco, appartengono al gruppo dei fenoli, sostanze dal potere battericida. Contiene anche tannini che possono esplicare azione antivirale. Il timo è quindi indicato come antisettico locale. È utile nelle malattie da raffreddamento e nelle infezioni delle prime vie aeree. Esercita anche funzioni antimicotiche, con azione sulla candida. È tradizionalmente usato per facilitare l’espettorazione del catarro in caso di tosse secca e stizzosa, anche associata a raffreddore e per il trattamento sintomatico della mucosa orale o faringea. ECHINACEA Si tratta di una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee. È tra le piante più conosciute ed utilizzate in medicina popolare, tradizionalmente utilizzata dalle tribù indiane del Nord America, zona geografica di cui è originaria. Dalle sue radici si ottengono degli estratti importanti sia per la prevenzione che per l\'attacco alle malattie da raffreddamento. L\'ECHINACEA è, infatti, capace di stimolare in modo aspecifico il sistema immunitario soprattutto con l\'aumento dei leucociti (globuli bianchi) e dei monociti-macrofagi in grado di fagocitare ed eliminare gli agenti esterni dannosi penetrati nell’organismo. L\'echinaceina in essa presente dà inoltre alla pianta proprietà antinfiammatoria. ASTRAGALO Genere di pianta erbacea leguminose della famiglia delle Papilionacee. Ha origini orientali e trova spazio sia nella medicina Orientale che in quella Occidentale ormai da moltissimo tempo. I Cinesi lo utilizzano nella loro Medicina Tradizionale sin dalla notte dei tempi: in Cinese è detto “Huang Qi”. Dell’ASTRAGALO si utilizzano a scopo curativo le radici ricche di principi attivi utili in molte situazioni. Gli esperti in più occasioni hanno sottolineato come l’ASTRAGALO sia un buon immunostimolante: le difese immunitarie potenziate offrono protezione maggiore contro virus e batteri. Per la sua azione antiinfiammatoria è quindi diffuso l’utilizzo per prevenire raffreddore e influenza nella stagione invernale. OLI ESSENZIALI DI EUCALIPTO E PINO SILVESTRE Conferiscono un aroma fresco e balsamico alla preparazione.