Bee Immunol Gocce 30 ml

11,00

 

BEE IMMUNOL è un integratore alimentare a base di Propoli in estratto analcolico, ECHINACEA, ELEUTEROCOCCO ed ASTRAGALO in estratto secco. Sostiene le naturali difese dell’organismo per una fisiologica risposta immunitaria. Contribuisce al mantenimento di benessere e vitalità, accelera il recupero psico-fisico.

Categoria:

Descrizione

INDICAZIONI D’USO: – Profilassi e trattamento delle malattie da raffreddamento (infezioni ricorrenti delle vie respiratorie)
                                     – Trattamento della sindrome da affaticamento cronico che si instaura ad esempio dopo un’infezione virale
                                     – Utilizzo come tonico generale negli stati astenici, in caso di mancanza di energia, scarsa capacità di concentrazione, affaticamento                                                            psicofisico da lavoro, stress, aumentata attività fisica e intellettuale, stati di debilitazione organica e disturbi da carenza di sonno.
                                     – È consigliato per migliorare le prestazioni atletiche, per favorire la concentrazione nello studio e la preparazione di esami.
                                     – L’uso di immunostimolanti naturali è indicato durante le epidemie influenzali (profilassi e/o effetto puramente curativo, con riduzione della                                            durata dei tempi della malattia).
                                     – Indicato inoltre nei cambi di stagione, per migliorare l’adattamento ai primi freddi.

MODALITÀ D’USO E POSOLOGIA: Si consiglia l’assunzione di 20 gocce due volte al giorno in acqua, prima di colazione e prima di pranzo.
                                                          È consigliabile protrarre il trattamento per almeno due mesi.
                                                          Agitare bene prima dell’uso.

AVVERTENZE: Se ne sconsiglia l’uso in caso di accertata allergia ai componenti contenuti ella preparazione.
                         Si sconsiglia l’uso in caso di patologie autoimmuni.
                         Controindicato in gravidanza e durante l’allattamento.
                         Non superare le dosi consigliate.

È importante scegliere un prodotto ad azione immunostimolante nei periodi di forte stress: lo stress è uno tra i fattori che provocano abbassamento delle naturali difese immunitarie.

Informazioni aggiuntive

Ingredienti

PROPOLI Definita “l’antibiotico naturale”, è una sostanza resinosa che riveste gemme e corteccia di alcune piante (latifoglie e conifere) che le api raccolgono e lavorano, aggiungendo cera, polline e secrezione digestive prodotte da loro stesse. Le api utilizzano questa sostanza nei loro alveari sia come materiale da costruzione (per sigillare, rinforzare, isolare e riparare le pareti dell’alveare) sia come antisettico (viene infatti applicata per rendere asettico l\'alveare, in particolare l\'entrata delle cellette destinate ad accogliere le uova, oppure per evitare la decomposizione di piccoli animali nemici che si introducono nell’alveare). La propoli, se impiegata alle idonee concentrazioni, è in grado di esercitare diverse azioni. Prima di tutto è uno dei migliori antibatterici naturali con attività sia batteriostatica sia battericida: impedisce infatti la moltiplicazione dei germi e li uccide. Inoltre è in grado di stimolare i processi immunitari. I flavonoidi presenti giocano un ruolo fondamentale: è provato come siano proprio i flavonoidi – in particolare la galangina – ad assicurare alla propoli le sua preziosa attività antimicrobica. Oltre ai flavonoidi nella propoli si ritrovano altre sostanze di natura aromatica (fenoli, acidi fenolici, alcoli e aldeidi ecc.) che probabilmente rafforzano le proprietà batteriostatiche, battericide e antifungine, come per esempio l\'acido benzoico (in grado di bloccare il metabolismo di batteri e lieviti), e l\'acido ferulico e caffeico (potenti antiossidanti). Il suo utilizzo principale è contro il mal di gola, le affezioni delle alte vie respiratorie (faringiti, tracheiti e tonsilliti) e le affezioni del cavo orale (gengiviti, infiammazioni della lingua e del palato). ECHINACEA Si tratta di una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee. È tra le piante più conosciute ed utilizzate in medicina popolare, tradizionalmente utilizzata dalle tribù indiane del Nord America, zona geografica di cui è originaria. Dalle sue radici si ottengono degli estratti importanti sia per la prevenzione che per l\'attacco alle malattie da raffreddamento. L\'ECHINACEA è, infatti, capace di stimolare in modo aspecifico il sistema immunitario soprattutto con l\'aumento dei leucociti (globuli bianchi) e dei monociti-macrofagi in grado di fagocitare ed eliminare gli agenti esterni dannosi penetrati nell’organismo. L\'echinaceina in essa presente dà inoltre alla pianta proprietà antinfiammatoria. ELEUTEROCOCCO (Noto anche come ginseng siberiano, ma non è una varietà di ginseng): è una pianta di origine asiatica (Siberia, Mongolia e Cina) appartenente alla famiglia delle Arialacee. I componenti attivi, denominati eleuterosidi, sono contenuti nella radice. Il ginseng siberiano è ritenuta pianta dalle caratteristiche adattogene (“fattore adattogeno” è definito un fattore dotato di azione normalizzante aspecifica e indipendente dalla direzione dello stato patologico) e quindi in grado di aumentare la resistenza dell’organismo a fattori stressanti (sia fisici che psichici). L’ELEUTEROCOCCO Può agire come antistress in tutti quei soggetti che non hanno una risposta corretta allo stress, sia dovuta a un cattivo stile di vita sia legata a problemi individuali. Negli atleti, anche durante gli allenamenti, l’assunzione dell’ELEUTEROCOCCO può ottimizzare le prestazioni e velocizzare il recupero da affaticamento muscolare. L’uso dell’ELEUTEROCOCCO è anche consigliabile per gli studenti per aumentare il rendimento -durante un evento stressante come la preparazione agli esam i- oltre che nei casi di astenia e convalescenza da malattie. ASTRAGALO Genere di pianta erbacea leguminosa della famiglia delle fabacee. Ha origini orientali e trova spazio sia nella medicina Orientale che in quella Occidentale ormai da moltissimo tempo. I Cinesi lo utilizzano nella loro Medicina Tradizionale sin dalla notte dei tempi: in Cinese è detto Huang Qi. Dell’astragalo si utilizzano a scopo curativo le radici ricche di principi attivi utili in molte situazioni. Gli esperti in più occasioni hanno sottolineato come l’astragalo sia un buon immunostimolante: le difese immunitarie potenziate offrono protezione maggiore contro virus e batteri. Per la sua azione antiinfiammatoria è quindi diffuso l’utilizzo per prevenire raffreddore e influenza nella stagione invernale. Il contenuto di saponine presente nel fito-complesso conferisce all\'astragalo un\'azione protettiva e rigenerante del fegato, grazie ad un’intensa attività antiossidante. È anche indicato come tonico nelle condizioni stress: nella Medicina Tradizionale Cinese è un rimedio indicato a ricostituire le riserve energetiche, sia in senso fisico che psichico, nei soggetti sottoposti a particolari sforzi. OLIO ESSENZIALE DI ARANCIO DOLCE L’aroma fresco e dolce rende molto gradevole al gusto la preparazione. Agli inizi degli anni ’80, la (PNEI) PSICO-NEURO-ENDOCRINO-IMMUNOLOGIA ha definitivamente svelato la relazione/integrazione mente-corpo: l’associazione di ECHINACEA, ELEUTEROCOCCO ed ASTRAGALO, nella preparazione, rende il complesso un rimedio di base per mantenere in equilibrio l’asse psico-neuro-endocrino-immunitario, rafforzando costituzionalmente l’individuo.